lapugliativaccina.regione.puglia.it

Questa mattina a  Villa Artemisia a Santo Spirito, è stata presentata la prima mappa digitale dei beni confiscati della città di Bari consultabile a questo link realizzata nato nell’ambito della progetto di rete Legal Young City gestito da Coop Sociale CAPS, Coop Sociale Il Nuovo Fantarca, le Associazioni RadioKreattiva, Artes e Informa, cofinanziato dalla Regione Puglia con Fondi FESR FSE 2014 – 2020 attraverso il bando Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale e con il contributo del Comune di Bari.

Alla presentazione ha partecipato per il Comune di Bari l’assessore Vito Lacoppola e il direttore della ripartizione Patrimonio Giuseppe Ceglie.

“Siamo contenti di questa iniziativa, perché ci permette di mappare costantemente come il territorio sta rispondendo al lavoro che il Comune sta facendo sui beni confiscati alla mafia ma la cosa che ci rende più orgogliosi e poter aggiornare questo strumento settimana dopo settimana – spiega l’assessore Vito Lacoppola -. Solo qualche giorno fa abbiamo dato notizia della conclusione di due nuove assegnazioni, una villa a Torre a mare e un locale nel quartiere Libertà. Sono in tutto 15 gli immobili confiscati consegnati alle associazioni e 25 messi   disposizione della collettività attraverso le procedure di emergenza abitativa. Mi preme sottolineare che quest’ultimo aspetto è una innovazione voluta a strutturata proprio dal Comune di Bari qualche anno fa, ma le novità non sono finite perché stiamo già lavorando ad un nuovo bando per assegnare nuovo immobili, una decina almeno, a fronte di altrettanti progetti presentati da associazioni che hanno voglia di investire sulla cura della città. Più densa sarà questa mappa che abbiamo presentato oggi più forte sarà percepita la presenza delle istituzioni e dello Stato in tutte le sue articolazioni sul territorio”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui