lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Fino al 21 luglio è possibile presentare la domanda per accedere al ‘Budget di sostegno al caregiver familiare’ attraverso l’apposita piattaforma realizzata da InnovaPuglia.

Per trasmettere la domanda, spiega la Regione Puglia, i caregiver di disabili gravissimi devono essere provvisti di credenziali Spid Livello 2 e attestazione Isee ordinario in corso di validità necessari al fine di generare il proprio codice famiglia.

L’importo erogabile a ciascun beneficiario ammesso è pari ad 1.000 euro una tantum e sarà corrisposto dagli Ambiti Territoriali ai beneficiari individuati in esecuzione dell’avviso. La dotazione finanziaria complessiva è di 6.013.666,43 euro. Sarà pubblicato nelle prossime settimane anche l’avviso pubblico per la presentazione delle domande per l’inserimento nel registro dei caregiver familiari.

“Continua il nostro impegno affinché vengano soddisfatti i bisogni sociali delle famiglie pugliesi – spiega l’assessore al Welfare Rosa Barone- soprattutto di chi si occupa dei più fragili. Vogliamo implementare le forme di sostegno e valorizzare il ruolo di cura e assistenza del caregiver familiare.

Siamo sempre più convinti – continua Barone – che sia necessario investire su un sistema di protezione sociale che curi le fragilità sociali ma soprattutto le rilevanti ripercussioni socio-economiche sulla platea di famiglie e utenti fragili, in un momento storico ancora estremamente difficile.  A breve per la prima volta  sarà avviata anche ricognizione dei caregiver familiari delle persone con gravissima disabilità e dei caregiver familiari delle persone con grave disabilità, attraverso uno specifico Avviso regionale, sempre aperto,  in modo da  predisporre un registro territoriale in ogni ambito territoriale sociale o distretto sanitario. Nessuno deve restare indietro.”


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui