lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

“I segni dell’asfissia ci sono tutti e sono compatibili con le manovre descritte dal pm”. Sono questi, a quanto si apprende da fonti interne al trattamento del cadavere, i primi esiti dell’autopsia sul corpo di Giovanni Palazzotto, il 27enne morto all’alba di domenica scorsa a Bitritto: il 27enne sarebbe stato bloccato per terra dal barista Francesco Assunto che voleva impedirgli di entrare e danneggiare il suo bar a Bitritto.

Per arrivare ad una conclusione definitiva sulle cause della morte, però, sarà necessario attendere gli esiti di ulteriori approfondimenti tossicologici e istologici. Per il decesso del giovane è indagato – da oggi a piede libero dopo che il gip ne ha disposto la scarcerazione – Francesco Assunto. Nella ricostruzione della pm Chiara Giordano, l’indagato avrebbe bloccato la vittima per terra, tenendola in posizione prona e gravando sulla sua schiena con tutto il peso del corpo per 16 minuti. Concluso l’esame autoptico, le autorità hanno dato oggi il nulla osta per la sepoltura del 27enne.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui