MARTEDì, 16 LUGLIO 2024
74,586 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
74,586 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Tramezzini con Listeria: richiamato prodotto dal Ministero

Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 160 grammi

Pubblicato da: redazione | Mer, 3 Luglio 2024 - 09:54
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Il ministero della Salute ha emanato un richiamo attraverso il suo portale dedicato agli “Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori”, per rischio microbiologico. Questa volta il ritiro dai negozi di alimentari e supermercati su segnalazione del produttore, riguarda i tramezzini Pro bresaola, rucola e grana padano dell’azienda Alba Tramezzini Spa. Il motivo indicato sull’avviso di richiamo è la presenza di Listeria monocytogenes rilevata durante un controllo ufficiale.

Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 160 grammi (due pezzi), con il numero di lotto 24160 e la data di scadenza 26/07/2024. L’azienda Alba Tramezzini Spa, (T L707 CE), ha prodotto i tramezzini richiamati. La sede dello stabilimento si trova a Faggiano, in provincia di Taranto, in via Ettore Maiorana 2. Coinvolte le catene Decò e Penny Market.

Quest’ultima, fa sapere che il provvedimento interessa i discount delle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige e Veneto. È fondamentale verificare attentamente la presenza di queste informazioni sulle confezioni al fine di evitare il consumo di prodotti potenzialmente contaminati. La Listeria Monocytogenes è un batterio presente nell’ambiente, compreso quello alimentare. Sebbene la maggior parte delle persone possa sperimentare solo sintomi lievi o nulla affatto in seguito all’assunzione di cibi contaminati, alcuni individui sono particolarmente vulnerabili agli effetti della listeriosi, la malattia causata da questo batterio. Le persone più a rischio includono donne in gravidanza, neonati, anziani e individui con un sistema immunitario compromesso. La listeriosi può manifestarsi con sintomi quali febbre, brividi, dolori muscolari, nausea e altri disturbi gastrointestinali. Nei casi più gravi, può portare a complicazioni serie come meningite, aborto spontaneo nelle donne in gravidanza e persino alla morte nei casi estremi. La pericolosità della Listeria Monocytogenes deriva dalla sua capacità di sopravvivere e proliferare anche a temperature basse, come quelle tipiche dei frigoriferi. Ciò significa che anche se il prodotto contaminato viene conservato correttamente, il rischio di contaminazione resta presente. Di conseguenza, è cruciale prestare particolare attenzione ai richiami e alle indicazioni fornite dai produttori riguardo ai prodotti potenzialmente contaminati. Per precauzione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare il prodotto con il numero di lotto segnalato e restituirlo al punto vendita d’acquisto dove sarà rimborsato o al Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL locale. In caso di sospetto consumo di prodotti a rischio o di sviluppo di sintomi correlati alla listeriosi, è fondamentale consultare immediatamente un medico per una valutazione e un trattamento appropriati.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Sanità, solo 13 Regioni promosse sui...

Nell'anno 2022 sono soltanto 13 le Regioni che hanno raggiunto la...
- 16 Luglio 2024

Istituto tumori di Bari, c’è il...

 Il prof. Nicola Silvestris sarà dal prossimo 1° settembre il nuovo...
- 16 Luglio 2024

In 66 sbarcano a Leuca, ci...

Un gruppo di 66 migranti di nazionalità iraniana, afgana e irachena,...
- 16 Luglio 2024

Bari, polemiche per la pista ciclabile...

Dal manto sconnesso al guardrail troppo basso, ma anche pericoloso per...
- 16 Luglio 2024