aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

foto rapina postaBARI – Aumento delle telecamere, collegamento diretto e continuo con la centrale operativa della questura e dei carabinieri e controlli costanti nelle ore notturne almeno delle aree considerate a maggiore rischio. Sono i provvedimenti decisi mercoledì 3 febbraio, durante il comitato per l’ordine e la sicurezza che si è tenuto in prefettura, per arginare il fenomeno delle rapine agli uffici postali e dell’assalto agli sportelli bancomat. Nei giorni scorsi, si sono verificati diversi episodi, almeno una decina in poco più di due settimane, il modus operandi è sempre lo stesso: con un piccolo escavatore, durante la notte, bande composte da 3-4 persone almeno sfondano il muro dell’ufficio postale o della banca e sradicano l’Atm, portando via la cassaforte con il danaro. In alcune circostanze è stato usato persino l’esplosivo, in alternativa la “classica” spaccata: con una macchina rubata i banditi si fiondano contro la vetrata dell’ufficio postale, infrangendola. Solitamente i colpi si concentrano nel fine settimane, quando gli Atm sono carichi di banconote. Le forze dell’ordine e la prefettura hanno creato una mappa di tutte le rapine avvenute negli ultimi mesi e hanno individuato delle macro aree a maggiore rischio, soprattutto lì si concentreranno i controlli.

\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari