BARI – A Lanciano per non perdere un nuovo treno per le zone alte della classifica. Il tecnico Andrea Camplone per sminare il terreno abruzzese dovrebbe rivitalizzare la squadra con cinque mosse.

\r\n

Blindare la difesa. Tonucci e Di Cesare non bastano per sigillare il reparto se non sono affiancati da terzini attenti nelle scalate di marcatura e nelle chiusure. Cissokho e Di Noia sono le scelte giuste per un approccio prudente e mediato alla trasferta di Lanciano.

\r\n

Galvanizzare Zanzara-De Luca. Peppe-gol è il vice-cannoniere della squadra. Se assistito dalla fantasia di Rosina e dalle sponde di Puscas può essere decisivo. Dando una svolta alla stagione del Bari e soprattutto al suo campionato pieno di alti e bassi.

\r\n

La scommessa Puscas. Il giovane rumeno ha per due settimane la consapevolezza di essere indispensabile come centravanti e vice Maniero. La chance da titolare deve giocarcela senza indugi. Con la spregiudicatezza connaturata alla sua gioventù. Se continua a vivere in chiaroscuro l’esperienza barese, la prossima stagione gli toccherà cercare casa in Lega Pro.

\r\n

Il modulo più aggressivo. Il 4-3-3 di Camplone ha mostrato un gioco finora più fluido che al tempo della gestione Nicola. Ma non basta. L’interpretazione degli schemi dovrebbe essere accompagnata da una maggiore intensità agonistica e da un indispensabile finisco sotto porta.

\r\n

Tre punti per i tifosi (assenti). Oltre ventimila spettatori al San Nicola e una presenza (ora mutilata) gioiosa e costante nei settori ospiti in giro per l’Italia. Il divieto di trasferta penalizza una intera tifoseria appassionata, delusa dal ruolino di marcia del nuovo anno. Defendi e compagni devono vincere a Lanciano anche per chi li ha sostenuti, senza indugi, nonostante un rendimento altalenante. I tre punti sono la migliore medicina per guarire il Bari malato delle ultime settimane

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here