I lavoratori degli istituti di vigilanza privata in Puglia vivono in ansia e comprensibilmente preoccupati di quanto accade ormai da anni sulle nostre strade. Infatti non si contano i numerosi assalti ai portavalori, gli ultimi due nel giro di un mese consumate da veri professionisti senza scrupoli pronti a tutto. A questo punto prima che accade “”L’IRREPARABILE””il settore non può più aspettare risposte e iniziative importanti utili a recuperare il controllo del territorio. La preoccupazione dei lavoratori si somma anche al caos che vive l’intera CATEGORIA relativa all’abolizione delle TARIFFE DI LEGALITÀ fissate dal ministero dell’Interno che garantivano L’APPLICAZIONE DEL SALARIO PREVISTO DAL CCNL. Tutto questo ha generato una inevitabile concorrenza sleale tra gli Istituti di vigilanza che presentano offerte al ribasso a discapito dei lavoratori. Vi è di più che i Lavoratori si sono visti disdettare mesi fa anche il CONTRATTO INTEGRATIVO PROVINCIALE che con notevoli sacrifici rinnoviamo da trent’anni.

\r\n

Nicola Colella

\r\n

SEGRETARIO PROVINCIALE FISASCAT CISL

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here