BARI – Il prodigio della Sacra Spina – che si ripete quando il venerdì Santo coincide con il 25 marzo, giorno in cui la Chiesa celebra la memoria liturgica dell’Annunciazione – si è rinnovato nella Basilica di San Nicola. La Sacra Spina è un frammento della corona di Gesù che è conservata nella ‘Cappella delle reliquie’. Il prodigio consiste nella variazione di colore, che diventa più vivido, del sangue di cui è macchiata la Sacra Spina. La reliquia è ripresa costantemente con strumentazioni speciali e oggi una commissione di 12 esperti stilerà un verbale indicando se il prodigio si è verificato. Gli annali raccontano che dopo la frammentazione della corona, le spine vennero conservate in varie parti d’Europa (in Puglia ne sono conservate due: una a Bari nel tesoro della Basilica, e una ad Andria, in Cattedrale).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here