Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – “Come si fa ad assegnare un corteo storico per aver messo mille euro in meno? Non è un bando per lavori pubblici, ma una manifestazione culturale importante”. Dopo Nicola Valenzano, ex regista del corteo di San Nicola che aveva denunciato l’impossibilità di presentare domanda al bando per problemi tecnici, tuona Gianni Colajemma, attore, regista barese. Anche lui si è occupato del corteo di San Nicola in passato. Sotto accusa la decisione della commissione di assegnare in via provvisoria alla Doc servizi, la stessa che si era occupata del corteo nell’edizione di Sergio Rubini, il bando, per una differenza di mille euro. “Il regista arriva da Mestre, dopo la comica dell’anno scorso”, denuncia ancora Colajemma. La Doc servizi ha superato solo per l’offerta economica la Cube comunicazione che invece aveva ottenuto un punteggio maggiore per quanto riguarda  l’aspetto tecnico e organizzativo dell’evento. Ora la commissione dovrà accertare la documentazione prima dell’aggiudicazione definitiva


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui