Entusiasta per la piega positiva presa dalla sua stagione, il Bari ha in Alessandro Micai un elemento fondamentale nella corsa play off. “La partita con il Cesena una delle nove finali che restano. Sarà importante, ma dopo ce ne saranno altre otto. Sarà fondamentale mantenere la concentrazione ed evitare i cali di tensione che hanno permesso ai nostri avversari, più di una volta, di rimontarci. Anche sul 3-0 non possiamo permetterci il lusso di pensare che la partita sia chiusa”: così il giovane portiere  ha presentato la prossima gara al San Nicola con i romagnoli.

\r\n

Portiere di una difesa super perforata nelle ultime settimana e “salvata” da un attacco che segna con il pallottoliere, Micai fa l’apologeta del calcio alla Zeman di Camplone: “Il gioco del Bari è questo, fatto di stare in avanti. Dietro facciamo fatica perché attacchiamo per 90′. E così concediamo qualcosa in più”.\r\nInfine un pensiero per Franco Mancini nel suo quarto anniversario dalla scomparsa: “Vestire questa maglia è un grande orgoglio per la gente di Bari ma anche per chi l’ha vestita e onorata”, ha concluso Micai.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here