Sarà un politologo di fama internazionale come Marco Tarchi, docente di Scienza della Politica all’Università di Firenze e autore di diverse pubblicazioni scientifiche, pubblicate da Il Mulino, il prossimo ospite degli Incontri d’Autore, promossi dalla Fondazione Tatarella, con il patrocinio del Comune di Bari, della Regione Puglia e dell’Università degli Studi di Bari. L’incontro avrà luogo presso l’Hotel Excelsior, Sala Toscanini, con inizio alle ore 19. Con Tarchi si confronteranno il prof. Onofrio Romano, sociologo dell’Università degli Studi di Bari, e il giornalista Manlio Triggiani.

\r\n

Al centro del dibattito l’ultimo libro di Tarchi, “Italia populista. Dal qualunquismo a Beppe Grillo”. Il confronto offrirà l’opportunità di un dibattito qualificato intorno ad un tema come il populismo, spesso oggetto di grande attenzione, ma di scarse conoscenze. In questa occasione, invece, sarà osservato senza strumentalizzazioni interessate e senza pregiudiziali condanne o esaltazioni.

\r\n

Tarchi si chiede “quale percorso abbia condotto la politica italiana dopo quasi settant’anni di esperienza democratica repubblicana, a impregnarsi di una dose così forte di populismo. Si è trattato di un’infiltrazione graduale e continua, oppure di un’immissione massiccia e improvvisa, in coincidenza con il collasso del ceto politico da molti anni alla guida del paese, a seguito delle inchieste sulla corruzione della pubblica amministrazione condotte dai giudici di Milano, ravvivata poi dal crollo della fiducia nei partiti, determinato dalla nuova ondata di scandali degli anni più recenti? A quale livello si situa questa presunta invasione di elementi populisti nella politica italiana? Si limita a contaminare lo stile dei suoi attori di vertice o influenza anche i valori coltivati dall’opinione pubblica? A seconda che si accetti l’una o l’altra di queste ipotesi, quali effetti immediati sta provocando e quali ne saranno le conseguenze prevedibili in un prossimo futuro?”. Offrire risposta fondate e plausibili a questi interrogativi è lo scopo del libro di Tarchi, e a tali obbiettivi è dedicata la ricostruzione analitica dei molti episodi di insorgenza di tematiche populiste di cui è stata punteggiata la vita politica Italiana dal 1945 ad oggi e dell’attivazione, attorno ad essa, dei vari soggetti che hanno saputo più o meno accortamente sollevarli, controllarli e sfruttarli politicamente.

\r\n

I prossimi incontri della Fondazione Tatarella

\r\n

L’incontro con Tarchi inaugura un mese particolarmente significativo degli Incontri d’Autore. A Tarchi farà seguito l’11 aprile Franco Cardini, con il suo “L’Islam è una minaccia. falso” e il 28 aprile Pierluigi Battista con “Mio padre era fascista”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here