aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

BARI – “Sono arrivato a Bari dal Senegal con l’obiettivo di studiare, nonostante vivessi in una casa che cadeva a pezzi. Ora vivo in una casa assegnatami dalla chiesa di San Marcello e il mio sogno è di laurearmi in ingegneria meccanica al Politecnico per aiutare i bambini del mio paese”. Ha commosso tutti la storia di Hibraima Baldè, studente senegalese di 21 anni arrivato in Italia nel 2011, sbarcando a Lampedusa con un barcone. Il ragazzo è stato ospite dell’inaugurazione del 25esimo anno accademico del Politecnico di Bari.

\r\n

All’evento è intervenuto anche il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, visibilmente colpito dalla storia dello studente senegalese: “È stato emozionante conoscere la vita di Ibrahima Baldè. Noi siamo orgogliosi di lui, siamo felici che ci abbia scelto e ci auguriamo che tante altre persone nel mondo possano scegliere questa terra per progettare il loro futuro. Perché attraverso questi incontri la nostra ricchezza emotiva e anche quella economica tende ad aumentare”.

\r\n

Tra gli ospiti dell’evento anche Jan M. Rabaey, professore dell’università americana di Berkeley, e l’avvocato Paolina Tricarico, che rappresentava il personale tecnico amministrativo e bibliotecario.

\r\n

“Come università – ha raccontato il rettore del Politecnico di Bari Eugenio Di Sciascio durante il suo discorso inaugurale – stiamo invertendo i trend negativi di immatricolazioni che si registrano negli altri politecnici italiani. Rispetto all’anno scorso sono 1000 i nuovi iscritti e registriamo un tasso di occupazione del 91,5% dei nostri laureati in ingegneria e del 77,8% per i laureati in architettura.” L’evento è stato anche l’occasione per presentare l’ultima iniziativa dell’università, la barca scuola Polimare, che verrà usata come laboratorio marino dagli studenti, oltre a fare da supporto per ricerche scientifiche, tesi di laurea e dottorati.

\r\n

Nel pomeriggio la cerimonia verrà chiusa da due eventi. Alle 17 è prevista la consegna dei sigilli d’onore ai nuovi pensionati dell’università, tradizione che si rinnova ogni anno. Chiuderà la giornata inaugurale dell’anno accademico il concerto del coro barese Sounds Cool, fondato nel 2014 e composto da 24 voci.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui