lapugliativaccina.regione.puglia.it

BARI – AAA: medici cercasi. L’Asl di Bari non riesce a trovare abbastanza personale da assumere nei suoi ambulatori. All’ultimo concorso, infatti, c’è stata una partecipazione molto scarsa da parte del personale medico, tanto che l’azienda sanitaria barese è stata costretta ad indire ieri una nuova selezione.\r\n\r\n“Il problema della carenza di medici – spiega Vito Montanaro, direttore generale della Asl  – da adibire al reparto del 118 e nei punti di primo intervento territoriale, è da ricercare nella tipologia contrattuale di assunzione: infatti i medici dedicati a questi servizi non sono lavoratori subordinati ma sono di fatto liberi professionisti. Mentre per ciò che concerne i giovani medici c’è da considerare che molti di loro preferiscono l’ingresso nelle scuole di specializzazione”. Le due posizioni sono infatti incompatibili tra loro e i giovani dottori preferiscono specializzarsi attraverso le scuole retribuite, piuttosto che cercare un impiego all’interno delle Asl sul territorio. A peggiorare la situazione ci sono state poi le rinunce e le dimissioni dei medici professionisti già assunti dall’azienda.\r\n\r\nMontanaro si dichiara comunque fiducioso che l’emergenza sia solo momentanea: “In tempi brevi riusciremo a far fronte alla carenza di medici che si è determinata in modo da riportare le attività ai livelli di funzionamento programmati”.\r\n\r\nMa intanto da domani primo maggio, di notte sarà chiuso il punto di primo intervento di Bitonto. Motivo? Non ci sono medici.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui