Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – I 37 presunti episodi di maltrattamenti avvenuti in un asilo di Bari non sarebbero gli unici. La Procura e i carabinieri, infatti, hanno filmato con le telecamere nascoste un’altra decina di casi, si tratta di violenze su bambini dai 2 ai 3 anni avvenuti dopo il 22 aprile, giorno in cui il pm Simona Filoni ha deciso che non si poteva più attendere e che bisognava intervenire chiedendo l’arresto di due maestre, dai ieri 12 maggio ai domiciliari. Quindi, oltre ai 37 episodi contestati nell’ordinanza di custodia cautelare, il fascicolo sarà completato con altri 10 casi avvenuti dal 23 aprile sino all’11 maggio. Il pm Filoni decise di chiedere l’arresto dopo aver assistito alla scena di una bambina strattonata e lasciata esanime sul pavimento per quattro minuti. Un’immagine che ha convinto gli inquirenti che sarebbe stato rischioso non intervenire subito. Le indagini della magistratura barese continuano anche per accertare eventuali responsabilità di altre persone interne alla struttura scolastica che potrebbero aver taciuto i continui maltrattamenti nei confronti dei piccoli da parte delle due insegnanti. Gli interrogatori di garanzia delle due maestre si terranno lunedì 23 maggio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui