Cabtutela.it
acipocket.it

Nessuna rassicurazione per l’ormai prossima estate dei baresi a Pane o Pomodoro è giunta dal summit tenuto dal sindaco Decaro e dall’assessore ai lavori pubblici Galasso con l’assessore regionale Giannini e i rappresentanti dell’Acquedotto Pugliese: i vari progetti avanzano, ma nessuno può escludere che la spiaggia venga chiusa alla prima mareggiata per i consueti problemi di igiene e sicurezza per i bagnanti. L’incontro aveva come obiettivo  “approfondire lo stato d’avanzamento dei vari progetti delle opere necessarie ad eliminare i liquami dagli sversamenti a mare attraverso la condotta Matteotti durante i periodi di pioggia”. Allo stato per il 2016 non ci saranno sostanziali novità, previste per l’anno successivo. 

\r\n

L’Aqp ha presentato un progetto esecutivo “dell’importo di circa 1 mln di euro – già finanziato – per eliminare i numerosi allacci e tratti di fogna che sversano liquami direttamente nelle condotte di acque meteoriche di via Caldarola e via Capruzzi, collegate alla condotta Matteotti”. Questi lavori secondo l’Aqp “ridurranno del 70% il carico inquinante degli sversamenti nella zona della spiaggia di pane e pomodoro”.

\r\n

I tempi dei lavori

\r\n

“La Regione Puglia e l’Aqp – è scritto nella nota – si sono impegnati inoltre ad appaltare entro l’estate le opere che saranno avviate all’inizio dell’anno prossimo ed ultimate nell’estate del 2017”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui