Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Aggredito e colpito con una siringa da uno straniero a cui aveva solo chiesto di mostrare il biglietto: nuovo grave incidente per un controllore dell’Amtab. La colluttazione è avvenuta nel pomeriggio sul bus pubblico della linea 12, che collega il centro di Bari a Torre a Mare. Il pullman era a San Giorgio quando i due controllori, appena saliti, hanno chiesto i titoli di viaggio ai passeggeri. Uno straniero ha reagito in maniera scomposta e ha ferito un controllore alla mano con una siringa che aveva in tasca.

\r\n

La ricostruzione del comandante Marzulli

\r\n

Il comandante della Polizia municipale e presidente dell’Amtab Nicola Marzulli ha ricostruito così la vicenda con Borderline24-Il Giornale di Bari: “I due verificatori hanno chiesto il biglietto ai passeggeri all’altezza di San Giorgio, sul bus diretto verso Bari, e sono stati aggrediti. I controllori ipotizzano che possa essere stato un marocchino, poi fuggito dall’uscita del mezzo. Ispettori della polizia municipale stanno raccogliendo informazioni dall’autista e da testimoni per identificare l’aggressore”.

\r\n

La testimonianza dell’aggredito

\r\n

Dipendente da sedici anni, il controllore racconta il suo incubo: “L’aggressore era magrebino. All’inizio è stato educato. Mi ha detto: “Sono senza biglietto. Vado a prendere i soldi”. Ed è andato a sedersi nel retro. Allora l’ho invitato a farsi identificare. La reazione? Mi voleva colpire con un oggetto, ma non pensavo fosse una siringa. E’ scappato vicino alla spiaggia della polizia. Ho visto solo dopo una bolla sulla mano e non ho messo a fuoco quello che stava succedendo. Quando poi ho compreso la gravità di quello che mi era successo, mi sono sentito devastato dentro”. Al lavoratore dell’Amtab è stata ordinata una profilassi molto complessa, con esami ogni tre mesi.

\r\n

Le condizioni dell’aggredito

\r\n

Il lavoratore, giunto a Piazza Roma con il mezzo, è stato portato in ambulanza al Policlinico: ha avuto un giorno di guarigione ed è stato sottoposto ad esami specialistici per monitorare eventuali infezioni.

\r\n

La reazione della polizia municipale

\r\n

La polizia municipale spera nella collaborazione dei cittadini: foto o dettagli possono essere essenziali nell’identificare l’energumeno.

\r\n

La solidarietà del sindaco Decaro per i controllori

\r\n

La nota del primo cittadino Antonio Decaro: “L’aggressione è l’ennesimo segnale di un atteggiamento ripugnante e sprezzante presente in città, che non ha colore, nazionalità o quartiere di provenienza e che appartiene ad una minoranza di persone arroganti e violente. Ma è una minoranza. Noi, nonostante la rabbia e lo sconcerto, dobbiamo andare avanti. Ai verificatori e agli autisti dell’Amtab che ogni giorno fanno il loro dovere e lavorano con coraggio per tutta la comunità, dico grazie e insieme a me lo fa la città per bene, che è la maggioranza”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui