Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

L’anno scorso le iscrizioni per gli asili nido comunali aprirono il 28 aprile. Entro il 31 maggio erano state raccolte tutte le domande, in vista dell’elaborazione della graduatoria e quindi dell’effettiva iscrizione. E quest’anno? Ancora nulla. Se l’assessore all’Istruzione Paola Romano assicura che é solo questione di ore per il bando, in realtà per molte famiglie i ritardi del Comune sono diventati un problema tale da doversi rivolgere alle strutture private. La mancata certezza di essere presi in uno degli asili comunali, considerando i pochi posti a disposizione e l’eventuale pubblicazione della graduatoria non prima di luglio, ha spinto mamme e papà ad andare altrove.\r\n\r\n”Stiamo parlando di un ritardo inconcepibile – si lamentano le mamme –  Come fa una famiglia a organizzarsi? Se mio figlio non viene preso al comunale, io devo trovare un’alternativa e quando la dovrei trovare? Ad agosto quando gli asili sono chiusi e non c’è modo di vederli o parlare o trovare posto?”.\r\n\r\n”Questo é un servizio fondamentale per la città e viene gestito in questa maniera? – aggiunge un’altra mamma – soprattutto per noi che lavoriamo. Alla fine per il prossimo anno siamo state costrette a rivolgerci ad un privato. Dove ci sono già liste di attesa. Altro che amministrazione attenta ai bisogni delle famiglie. Possono aprire le scuole di pomeriggio, nei festivi, ma se non creano le condizioni per iscriversi rimane tutto tra loro e loro”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui