Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Differenziare fa bene e lo hanno capito più di 7mila baresi, un numero che potrà crescere ancora di più nei prossimi 365 giorni. E’ stato prorogato il concorso a premi “Chi differenzia ci (ri)guadagna”, promosso dall’Amiu Puglia a Bari e a Foggia per premiare i cittadini più virtuosi nella differenziata con buoni spesa validi nei negozi Coop, Ikea e Decathlon. Con l’aiuto del concorso dal 15 giugno scorso l’azienda ha raccolto oltre 1700 tonnellate di rifiuti in città.

\r\n

Una novità dell’edizione di quest’anno, che andrà avanti fino al 15 giugno 2017, è la possibilità per i cittadini di lasciare agli operatori dell’Amiu fino a dieci rifiuti ingombranti, oltre a carta, cartone, vetro, plastica, contenitori in banda stagnata, alluminio, organico, indumenti usati, olii vegetali da cucina e piccoli elettrodomestici.

\r\n

La possibilità, introdotta lo scorso anno, di conferire anche oggetti ingombranti nasce per combattere l’abbandono di questa tipologia di rifiuti, che sempre più spesso vengono lasciati per strada senza avvertire i netturbini.

\r\n

“Siamo convinti – spiega Gianfranco Grandaliano, presidente di Amiu Puglia – che oltre alla tolleranza zero e alle sanzioni, sia fondamentale la sensibilizzazione e creare le condizioni più vantaggiose possibili per scongiurare atteggiamenti incivili. Ecco, assieme al Comune e all’assessorato all’Ambiente ce la stiamo mettendo tutta: tuttavia senza la collaborazione dei cittadini ottenere risultati tangibili sarà difficile”.

\r\n

Quest’anno la proroga è stata disposta in anticipo rispetto al solito. Si tratta di una soluzione alla problematica sorta nelle precedenti edizioni, quando si veniva a creare un periodo di pausa in cui i rifiuti lasciati negli appositi contenitori per il riciclo dai cittadini non erano validi per il concorso. “D’accordo con le amministrazioni comunali di Bari e di Foggia – dichiara Grandaliano – abbiamo giocato d’anticipo, per evitare che si creassero ‘buchi’ nel concorso come accaduto, sebbene non per nostre responsabilità, lo scorso anno. Tutti i cittadini, compresi quelli che si sono iscritti in ritardo, potranno così continuare a conferire e ad accumulare punti utili ad ottenere il buono sconto, senza soluzione di continuità rispetto all’edizione appena scaduta del concorso”.

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui