Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

BARI – Palloncini, striscioni e tanti fiori. Così Altamura, stamattina 28 giugno, si è fermata e ha dato l’addio ai cinque amici di 28 anni morti la mattina di domenica 26 giugno, in un incidente tra Castellaneta e Laterza, nel quale ha perso la vita anche Ippolito Galli, operaio 33enne dell’Ilva. In almeno 2mila hanno partecipato ai funerali di Vincenzo Gallo, Angelo Ancona, Maria Rosaria Fiore, Milena Giannulli e Marisabella Lorusso, nel santuario della Madonna del Buoncammino. Alle esequie, officiate dal vescovo di Altamura, ha preso parte anche il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano.\r\n\r\nDurante la cerimonia si sono vissuti momenti di tensione e commozione. A causa dell’imponente afflusso di gente, i vigili urbani sono stati costretti a chiudere il tratto di strada che conduce al santuario, dove ieri era allestita la camera ardente.\r\n\r\nDurante l’omelia il vescovo ha fatto riferimento ai “sogni spezzati dei cinque giovani”. Al termine della celebrazi il fidanzato di Marisa Lorusso e la promessa sposa di Angelo Ancona hanno ricordato i loro cari. Entrambi custodi di un progetto di vita, infranto improvvisamente domenica mattina.\r\n\r\nCinque ragazzi, che svolgevano lavori diversi. Vincenzo titolare di una lavanderia. Milena lavorava nel negozio dei genitori. Angela era un artigiano del legno. Marisa lavorava come commessa in un esercizio di articoli per l’infanzia. Maria Rosaria era infermiera e volontaria di primo soccorso.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui