Cabtutela.it

Due anni di embargo dei prodotti agroalimentari italiani diretti in Russia hanno causato 600 mln. di minor fatturato.\r\n\r\nLa Coldiretti ha un pelo per capello: l’ortofrutta (kiwi, uva da tavola, pesche: – 149 mln.) in prima linea; a seguire formaggi e salumi. E poiché i sistemi economici sono come i vasi comunicanti, in Italia (anche in Puglia) si sono riversati ingenti quantità di ortaggi e frutta e derivati del latte che hanno fatto tracollare i prezzi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui