Cabtutela.it
acipocket.it

Buste di immondizia accatastate sui marciapiedi. Armadi, materassi. Discariche. Ed ancora topi, blatte e zanzare. Decine le segnalazioni in una città soffocata da sporcizia e rifiuti.\r\n\r\nBorderline24 ha raccolto, in 24 ore, le immagini più significative: da San Girolamo al Libertà. Dal centro a San Giorgio, passando per Madonnella sino a San Pasquale. Scatti di buste di immondizia, di sedie e intere camere abbandonate, ma anche di marciapiedi invasi dalle erbacce (come in piazza Luigi di Savoia).\r\n\r\nUno scenario in bilico tra inciviltà di coloro che non rispettano gli orari di conferimento dei rifiuti o non chiamano il numero verde dell’Amiu per ritirare gli ingombranti e disservizi e ritardi della stessa azienda di igiene urbana.\r\n\r\nEcco la situazione\r\n\r\n

\r\n\r\n \r\n\r\nTopi, blatte e zanzare\r\n\r\nCapitolo a parte va riservato invece ai topi, alle blatte e alle zanzare. Di ratti ce ne sono diversi soprattutto nei giardini del lungomare, ma non solo. Numerose le segnalazioni anche dal San Paolo, Carbonara, San Girolamo.\r\n\r\nCarrassi è soffocata dalle blatte. Si trovano ovunque. C’è chi non può neanche stendere i vestiti appena lavati fuori perché gli insetti volano e si attaccano, per poi ritrovarseli quindi in casa. E poi ci sono le denunce ancora più allarmanti. Come quella che è comparsa ieri sulla pagina del sindaco Antonio Decaro.  “Due sere fa – racconta una mamma di Japigia – mi sono ritrovata in bagno 30 blatte. Fuoriuscivano dalla doccia, dal lavandino, la mattina seguente ho subito segnalato il caso all’Acquedotto per la disinfestazione e  mi hanno detto che non è una priorità e che i solleciti per far venire a disinfestare i tombini della fogna possono essere effettuati dopo tre giorni. Oggi è il terzo giorno e ovviamente non si è visto nessuno. Io abito a Japigia al piano terra e ho un bambino di quasi due anni: non posso usare la doccia, perché se tolgo il tappo spunta qualche blatta”.\r\n\r\nLe zanzare stanno invece assediando i parchi pubblici. A cominciare dalla pineta di San Francesco. “Volevo solo utilizzare i nuovi attrezzi nella pineta e sono dovuta andare al pronto soccorso per le punture delle zanzare”, racconta una signora.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui