Il Circolo Acli – Dalfino organizza per Mercoledì 10 agosto, festività di San Lorenzo, una visita guidata “sotto le stelle di San Lorenzo”. La visita guidata avrà un percorso panoramico snodato tra vicoli, corti ed angoli suggestivi e caratteristici di Bari vecchia sino a raggiungere la Muraglia,da dove si osserverà ad occhio nudo il fenomeno “delle stelle cadenti di San Lorenzo”.  La passeggiata terminerà nella zona veneziana di Bari vecchia (strada S. Marco) dove ci sarà una fresca degustazione.

\r\n

Partenza h. 19,00 da P.zza Cattedrale. Informazioni e prenotazioni tel. 080 5210355.

\r\n

\r\nIn cosa consiste l’antica tradizione popolare di S. Lorenzo a Bari vecchia?\r\n\r\n \r\n\r\n10 agosto: San Lorenzo                    \r\n

Con questa festività, legata a San Lorenzo è legata un’antica usanza, quale quella dello sloggio (a scasà) e in quel giorno si doveva cambiare casa, quindi dalla mattina fino a sera si doveva lasciare la vecchia abitazione, e sistemare la nuova abitazione perché a mezzanotte le stelle cadenti di San Lorenzo dovevano benedire quasi la nuova abitazione, con tutti i riti (sale da versare ai 4 angoli) e la 1^ cena che si faceva nella nuova casa.

\r\n

Spaghetti con il sugo

\r\n

le vermicide cu sughe

\r\n

Ricetta per 4 persone

\r\n

Prendete una pentola, mettete dell’olio e spicchi d’aglio, una volta rosolato l’aglio mettete la salsa, poi sale e pepe, fate cuocere per una buona mezz’ora, poi fate cuocere gli spaghetti, una volta cotti scolateli e mettete il sugo sugli spaghetti, amalgamate il tutto e servite a tavola, ancora una piccola spolverata di pepe e buon appetito.

\r\n

Le tradizioni di Agosto di una volta: imbianchire le case

\r\n

Altro personaggio che appartiene ad un passato e che è entrato anche nel presente; parlo di una persona che fa un lavoro antico ma ancora attuale nella Città Vecchia, quale “U’ BIANGHESCIATORE”, l’imbianchino; nella Città Vecchia, assume un’importanza basilare perché i “sottani” non hanno le pareti lisce, ma sono “a gobbe”, in dialetto “a ciumme – a ciumme”, e quindi si sporcano prima, e nella Città Vecchia continua ancora oggi il suo lavoro ed è “Tommase u’ bianghesciatore”, una persona che si adatta a qualsiasi tipo di lavoro, grande lavoratore, sa fare tutto, ma in modo particolare l’imbianchino. Entrando in tutte le case di Bari Vecchia, e quindi sapendo tutto di tutti, è diventato l’imbianchino di famiglia, uomo allegro, grande imitatore, persona gioviale a cui dedico questa poesia:

\r\n

Poesia

\r\n

“U’ BIANGHESCIATORE”

\r\n

Ce uè tenè la casa belle come a nu splendore,

\r\n

ogne tande a’ dà chiamà Giagiacheme u’ bianghesciatore

\r\n

che o cu’ spruzze, o che la calce o che ducotone

\r\n

bianghescesce come a nu’ lione.

\r\n

Juinde a nu’ Settane javete Terese 3 pile

\r\n

nzimme a nepute e file.

\r\n

E damece na mosse valende valende                                                     

\r\n

che do ma bianghescià, fescenne, fescenne.

\r\n

Giagiacheme da venì o’ Settane mie, abianghescià arrete,                     

\r\n

a me, ma da fa nnanze e, a figghieme drete.

\r\n

E chessa volde, ma da fa belle – belle

\r\n

e non a come fasce tu a zelle a zelle.

\r\n

Terese la colpe non è la me, ma du Settane

\r\n

ce le mure so’ a ciumme a coiumme e non so sane.

\r\n

Modestamente, u’ pennidde mie, tene u’ pile d’ore

\r\n

avaste la prima mane e iè come a n’amore.

\r\n

E pennello d’ore a come de mitte, meracomanne, a farme nnanze,

\r\n

che u’ femogene de la checcine ma mbrattate la stanze.

\r\n

Tarese pinze a sta chendende

\r\n

che Giagiacheme de fasce nanze e drete che tutte u’ sendemende.

\r\n

Da Giagiacheme  u’ bianghesciatore

\r\n

Settane pulite e femmene chine d’addore.

\r\n

M. Fanelli

\r\n

Studioso e appassionato cultore di storia delle tradizioni popolari baresi

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here