Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Ruba una borsa di turisti ungheresi sulla spiaggia di Pane e pomodoro e scappa. I bagnanti allertano subito vigili e polizia e comincia la caccia all’uomo. Si tratta di un marocchino di 31 anni che, alla vista degli agenti, si cambia anche la maglietta nella speranza di non esser identificato. I vigili riescono comunque a bloccarlo qualche minuto più tardi nelle vicinanze delle case popolari di via De Vincentis. L’uomo è stato arrestato per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, nonché per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato italiano.

\r\n

La borsa oggetto del furto, con all’interno documenti, contanti ed effetti personali, abbandonata dal ladro in fuga sotto alcune auto in sosta su corso Sonnino, è stata recuperata dalla polizia.  

\r\n

“La collaborazione dei cittadini è fondamentale per consentirci di intervenire in tempo utile, come l’operazione a Pane e pomodoro sta a dimostrare – commenta il comandante della polizia municipale Nicola Marzulli -. Il nostro lavoro, infatti, è tanto più efficace quanto più gli agenti vengono percepiti nella loro funzione a tutela della pubblica sicurezza, al servizio di tutta la comunità cittadina”.

\r\n

Continuano anche i controlli sulle strade. Sequestrati  35 caschi protettivi non omologati e indossati da conducenti di motoveicoli. “Il sequestro – prosegue Marzulli – è una misura prevista dalla legge, ma è anche un’occasione per sensibilizzare quanti utilizzano le due ruote a dotarsi di caschi a norma, che in caso di incidenti possono salvare la vita”. Stop anche alla vendita abusiva sulle spiagge. L’ultimo sequestro a Santo Spirito. 

\r\n \r\n

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui