Cabtutela.it
acipocket.it

Quasi certamente sarà l’ultima Fiera del Levante made in Puglia, a breve la Fiera di Bologna dovrebbe prenderne la gestione. Ma adesso l’attenzione è concentrata su quanto accadrà tra 8 giorni, quando il premier Renzi sarà a Bari per inaugurare l’80esima edizione, quella che andrà in scena dal 10 al 18 settembre.

\r\n

La Galleria delle Nazioni

\r\n

La Campionaria, di fatto, sancisce la ripresa della “vita” politica non solo locale ma anche nazionale. Ma cosa troveranno i visitatori della Fiera del Levante? Innanzitutto saranno 26 i Paesi ospitati: Bangladesh, Costa d’Avorio, Danimarca, Ecuador, Egitto, Francia, India, Kenia, Madagascar, Marocco, Nepal, Palestina, Pakistan, Perù, Russia, Senegal, Siria, Somalia, Spagna, Sud Africa, Sudan, Tunisia, Turchia, Ungheria, Vietnam, e per la prima volta Guinea Bissau. Ci sarà anche la Francia che avrà uno stand tutto suo. La tradizionale Galleria delle nazioni si dislocherà tra i padiglioni 11 e 26.

\r\n

Eataly e Banca d’Italia

\r\n

Anche quest’anno sarà presente Eataly. La Banca d’Italia sarà presente con una serie di iniziative in materia di educazione finanziaria, tutela del cliente, creatività, tecnologia e sicurezza delle banconote. All’inaugurazione dell’esposizione, nella nuova hall di via parteciperà il direttore generale della Banca, Salvatore Rossi. Lo stand Bankitalia ospiterà una mostra multimediale che consentirà al visitatore di conoscere le caratteristiche e i presidi anticontraffazione della nuova banconota da 50 euro, in circolazione dal 4 aprile 2017, e le moderne tecniche di stampa dei biglietti in euro. 

\r\n

Lo spazio dedicato ai vivaisti

\r\n

Quest’anno, una sezione della nuova rassegna “I Giardini del Levante” sarà dedicata al Mediterraneo. L’esposizione si articolerà su un’area espositiva diffusa e collocata in diversi spazi del quartiere fieristico, a partire dalla Rambla fino alle zone intorno alla fontana monumentale. È proprio in questa zona, la più rappresentativa e più antica del quartiere fieristico, che i vivaisti, con cinque installazioni tra la fontana e il Centro Congressi, interpreteranno il proprio concetto di “Mediterraneo”. In questi cinque luoghi ogni green designer potrà orgogliosamente mostrare le proprie capacità come architetto del verde. Un modo per rendere omaggio alla pace e all’armonia tra le culture che il nostro mare rappresenta, e un’occasione per offrire al pubblico delle alternative nuove e di tendenza per lo spazio verde di casa. La zona della Rambla invece sarà l’area più commerciale, nella quale produttori di piante e fiori esporranno e venderanno al dettaglio, su eleganti e raffinati carretti e bancali, le proprie produzioni vivaistiche e ornamentali.

\r\n

Design e benessere

\r\n

Tra le novità anche “In Italy” – Design in Puglia, dedicata all’esposizione di articoli di design e al contatto diretto con i progettisti dello stile; “Bellezza Mediterranea”, area espositiva dedicata ai prodotti per l’estetica, cosmesi, bellezza e fitness; “Mediterranean Healt & Beauty Show”, evento organizzato da Cosmoprof Worldwide, piattaforma internazionale per il business della cosmetica e del benessere che Bologna ospita da 49 anni. Per la prima volta all’interno della Fiera del Levante, dedica uno spazio alla cura della persona nel quale saranno organizzati anche una serie di eventi, dall’hair style alle tecniche di massaggio ayurvedico; Il Mondo Creativo (dal 15 al 18 settembre), la fiera riservata alla creatività per tutti gli amanti dell’hobbistica e del fai-da-te, anch’essa organizzata da Bologna Fiere.

\r\n

Le imprese nel mondo

\r\n

Capitolo a parte è il padiglione “Le Imprese nel Mondo”, salone che vedrà la presenza di delegazioni estere e servizi per l’internazionalizzazione alle imprese, fortemente voluto dalla commissaria della Fiera del Levante, Antonella Bisceglia. L’innovazione però non toglierà spazio alla tradizione. Si conferma, infatti, l’appuntamento con la rassegna dell’Agroalimentare, organizzato dalla Regione Puglia, con Puglia Natura, il salone dell’agricoltura biologica e della tutela dei prodotti tipici pugliesi realizzati in un senso di sviluppo etico dell’economia; con l’Enogastronomia, ma anche con il salone dell’Arredamento, nel più tecnologico e moderno Padiglione Nuovo; con quello dell’edilizia, indoor e outdoor, dalle finiture e complementi, alle attrezzature e arredi per esterni; con l’Automotive; i casalinghi; lo shopping ed i sistemi di riposo. 

\r\n

Prezzi e biglietti

\r\n

Il costo del biglietto resta invariato: 3 euro per l’intero, e un euro e 50 per i ridotti, riservati a operatori, over 65, universitari, a chi lascerà la macchina al Park & ride e presenterà il coupon rilasciato dai parcheggi, o a enti e società che vorranno acquistarli a pacchetti di cento. Il costo sarà invece di 16 centesimi per gli espositori che li acquistano per regalarli ai clienti.

\r\n

Ingresso gratis per le scolaresche e i loro accompagnatori, dal lunedì al venerdì, gratuito tutti i giorni per chi entra in bicicletta, per disabili e loro accompagnatori, bimbi al di sotto di 6 anni, forze armate, forze dell’ordine, vigili del fuoco, giornalisti muniti di tesserino di iscrizione all’Ordine.

\r\n

I cancelli saranno aperti, ogni sabato e domenica, compreso il giorno dell’inaugurazione, dalle 10 alle 22 e dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 21


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui