Cabtutela.it
acipocket.it

Sono stati aggiudicati provvisoriamente i lavori di restyling di via Sparano. La ditta aggiudicataria risulta l’impresa De Marco srl di Bari per un importo netto offerto di 2.953.980,20, comprensivo di oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d’asta. L’impresa in questione ha conferito il punteggio di  98,20 su 100, offrendo una riduzione di 678.664,61 rispetto all’importo a base d’asta di 3.535.104.79 indicato nel bando. Nella proposta vincitrice è prevista l’esecuzione di tutte le migliorie previste nel bando, oltre alla riduzione massima del tempo contrattuale dei lavori, da  487 giorni a base di gara a 400 giorni.

\r\n

Il commento dell’assessore Galasso

\r\n

“Oggi facciamo un altro passo in avanti nel percorso che ci porterà a riqualificare completamente la strada più bella di Bari – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Galasso – questa è un’ opera molto attesa dalla città e noi ci stiamo impegnando per portarla a termine rispettando i tempi annunciati. L’aggiudicazione dei lavori di via Sparano avviene a pochi giorni dell’inaugurazione del ponte Asse nord sud, un’altra opera pubblica cha entrerà di diritto nella storia della nostra città e ne segnerà lo skyline futuro. In questi mesi ci stiamo concentrando con grande attenzione e investendo molte risorse sulla riqualificazione degli spazi pubblici, sia centrali sia periferici, su cui abbiamo avviato un’intensa attività di programmazione e progettazione. Il cantiere che interesserà i lavori di via Sparano sarà complesso e sarà condiviso passo dopo passo con i commercianti e i cittadini, a cui chiederemo sin da subito di partecipare alle scelte dei tempi e delle modalità di esecuzione. In queste settimane stiamo inoltre valutando le proposte presentate dai cittadini durante l’assemblea pubblica dello scorso luglio”.

\r\n

Le opere

\r\n

È così garantita la realizzazione di migliorie definite dall’Amministrazione Comunale e inserite nel bando di gara: incremento delle fioriere nelle aree di incrocio; predisposizione delle infrastrutture di rete; incremento dello spessore della pavimentazione nelle aree di incrocio; fornitura e posa in opera di torrette a scomparsa per garantire l’alimentazione elettrica nei salotti durante manifestazioni e spettacol, realizzazione dell’impianto di videosorveglianza; incremento del numero di sedute con spalliera e non previste in via Sparano e piazza Umberto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui