Cabtutela.it
acipocket.it

Via Caldarola tornerà ad essere una strada alberata. Dopo la rimozione dei 35 pini al centro delle due carreggiate, espiantate per far posto al cantiere di costruzione delle rotatorie, il settore “giardini” del Comune ha annunciato che verranno piantati 115 nuovi alberi entro la fine dell’anno.\r\n\r\nDiverse le specie vegetali che troveranno posto all’interno dell’aiuola spartitraffico di via Caldarola e via Magna Grecia, lungo le aiuole laterali di via Magna Grecia e via Caldarola e nell’area parcheggio tra via Caldarola e via Caduti Partigiani. Nello specifico saranno piantati una Ceratonia siliqua (carrubo), tre Cercis siliquaster (alberi di Giuda), 13 Hibiscus siriacus (Ibisco cinese), otto Koelreuteria paniculata (albero dorato della pioggia), 36 Ligustrum japonica “variegato” (Ligustro giapponese), un Pinus pinea (Pino domestico), 26 Platanus orientalis x occidentalis (Platani orientali), 18 Quercus ilex (Leccio) e nove Sophora japonica (Sofora del Giappone). Per quanto riguarda invece le rotatorie, gli spazi verdi saranno “adottati”, cioè messi a disposizione dei cittadini, ma verranno comunque piantati altri cinque alberi oltre ai 115 già previsti sulla via.\r\n\r\nIl numero di alberi sostitutivi è stato scelto attraverso un calcolo di compensazione della quantità di ossigeno prodotta in precedenza dai pini. “Stiamo provvedendo a trasmettere alla consulta dell’Ambiente – ha spiegato Galasso – le risultanze del calcolo di compensazione ambientale fatto dai nostri uffici, affinché possano esaminarlo preventivamente, in modo da suggerire per tempo eventuali azioni migliorative che avremo cura di esaminare con la massima attenzione”.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui