Cabtutela.it
acipocket.it

Prova di maturità, amarcord e anche rivendicazione del blasone (per il ds Sean Sogliano “Bari non è Frosinone”): la trasferta al Matusa sarà particolarmente complessa per il tecnico dei pugliesi Roberto Stellone. Dopo il pari da spreconi con l’Entella, per non perdere contatto con le zone nobili della classifica, il Bari deve massimizzare l’impegno contro il Frosinone, cercando tre punti che segnerebbe una possibile svolta in una stagione di alti e bassi.\r\n\r\nStellone è consapevole della difficoltà del passaggio e per questo ha mandato messaggi chiari al gruppo, auspicando cinismo e realismo e anticipando che alla forma (il gioco spettacolare) preferirà la sostanza (il bottino pieno).  La provocazione di Sogliano sulla differenza di “peso specifico” tra le due piazze potrebbe aver insolentito gli avversari: una grana in più per una domenica che sarà un vero snodo stagionale.\r\n\r\nPunti non complimenti\r\n\r\n”A Frosinone? Preferirei i punti ai complimenti”: il tecnico del Bari Roberto Stellone ha così indicato la rotta a Valiani e compagni.\r\n\r\nIndisponibile Maniero, Brienza non al top \r\n\r\n”Maniero è out – ha puntualizzato l’allenatore – e proveremo ad averlo disponibile nel prossimo tour de force di 4 gare in 14 giorni; Cassani e Moras sono indisponibili. Per l’attacco? Le condizioni di Brienza sono da valutare. Monachello (reduce da una publagia, ndr) è recuperato. Uno tra l’azzurrino e l’ex Bologna avrà una maglia titolare”.\r\n\r\nL’emozione del ritorno in uno stadio dove è stato di casa tre tornei\r\n\r\n”Sono rimasto legato alla piazza, alla società e ai giocatori con cui ho vissuto grandi momenti negli ultimi tre anni. L’ingresso al Matusa sarà un’emozione particolare”.\r\n\r\nObiettivo vittoria\r\n\r\n”Dobbiamo conquistare il massimo, una vittoria ci farebbe fare un salto di qualità per il morale. Basta un filetto di vittorie e vai a recuperare punti e posizioni in classifica. Non vinciamo da 4 giornate,pur sfoderando buone prestazioni”.\r\n\r\nIl campo di Frosinone anomalo (più stretto tre metri)\r\n\r\n”E’ uno stadio particolare, più stretto di 3 metri rispetto alle dimensioni ordinarie (65 metri e non 68), tribune e curve sono molto attaccate al campo, la palla viene subito rimessa in gioco. Il ritmo sarà alto e dobbiamo essere pronti a contrastare con energia i nostri avversari”.\r\n\r\nIl modulo non si tocca\r\n\r\n”Il Bari gioca, corre e migliora. Andiamo a cercare il massimo, dovremo disputare una grande partita. Il 4-4-2? Calciamo 18 volte a partita verso la porta avversaria – ha concluso – e subiamo 4-5 tiri, vale la pena insistere. I risultati arriveranno”.\r\n\r\nLa formazione\r\n\r\nIl Bari giocherà con Micai tra i pali, Sabelli e Daprelà terzini, Di Cesare e Tonucci centrali, a centrocampo Valiani e Fedele, esterni Martinho e Fedato, in avanti De Luca e Brienza (o Monachello).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui