Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

La Fondazione Nikolaos, in collaborazione con Assoapulian, è tornata nella città di Stettino, in Polonia, per rafforzare il rapporto di gemellaggio fra la città di Bari e quella polacca, in occasione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che si svolgendo dal 17 al 23 ottobre 2016. L’iniziativa ha come principale obiettivo la promozione della Puglia all’estero, in collaborazione con partner istituzionali, enti locali ed aziende, attive nel processo di sviluppo della conoscenza dell’operosità pugliese nel mondo, così da comunicare in modo sinergico la cultura, la storia e le ricchezze del patrimonio artistico e enogastronomico della Puglia, esaltandone l’unicità dei colori e dei sapori e valorizzando l’inventiva degli uomini e il dinamismo delle aziende operanti nei diversi settori economici.

\r\n

In particolare, il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Stettino, in collaborazione con la Fondazione Nikolaos, sta organizzando una serie di eventi culturali in relazione al tema conduttore di questo anno, «L’Italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design», volto a valorizzare il riconosciuto legame tra la lingua italiana e la creatività nelle sue molteplici accezioni.

\r\n

L’evento finanziato dal Comune di Stettino è realizzato in collaborazione con il Castello dei Duchi di Pomerania, l’Accademia di Belle Arti di Bari, il Centro Culturale Pomerania occidentale Stara Rzeznia-Szczecin, il Consorzio Apulian, e l’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia. Il progetto si presenta anche come una nuova strategia di marketing territoriale tra la Città di Bari e il Comune di Stettino, città gemellate e collegate alle differenti forme d’arte presenti sui territori, al fianco di istituzioni come la Regione Puglia, il Comune di Bari, la CCIAA di Bari. Alle istituzioni polacche saranno donate le preziose ceramiche della storica ditta salentina di Agostino Branca.

\r\n

Due le mostre dedicate a San Nicola di Bari, entrambi contenenti scatti del fotografo Vincenzo Catalano, realizzate con il patrocinio della Basilica di San Nicola di Bari e della Curia di Stettino-Kamien. Nella Cattedrale di San Giacomo vi è la mostra fotografica «Fiat Lux. L’istante della meraviglia», mentre nella Parrocchia di San Nicola sono esposti «I luoghi di San Nicola». Un’altra mostra firmata da Catalano è «I Colori di Puglia», nella struttura turistica Stara Rzeźnia di Stettino, uno straordinario reportage agroalimentare connesso alla storia, alla fede e alle tradizioni del territorio pugliese, seguendo l’evolversi e i colori delle stagioni.

\r\n

Viene presentato inoltre in questi giorni un percorso enogastronomico e turistico del tacco d’Italia: è su queste premesse che AssoApulian e Fondazione Nikolaos intendono proseguire il loro impegno, con l’obiettivo di erigere un “ponte” che colleghi idealmente la terra di Bari alla città di Stettino. Entrambe dovranno così diventare un appetibile palcoscenico internazionale, ove attraverso accordi tra imprenditori e istituzioni possa essere dato impulso al territorio, proiettandolo in un contesto sempre più ampio e diversificato.\r\nLa Puglia è una regione affascinante sotto molti aspetti. Storia, cultura, arte e tradizione, hanno da sempre contraddistinto questa antica terra in ogni aspetto della vita sociale della sua gente. Nella Cultura e nella tradizione della Puglia, il vino, l’olio, il pane, le verdure e la pasta hanno sempre svolto un ruolo fondamentale, fino a divenire un elemento indissolubile della sua storia. Da qui l’idea di organizzare a Stettino una manifestazione dedicata all’Enogastronomia e al Turismo, una vetrina privilegiata del Made in Puglia volta a creare sinergie tra le aziende pugliesi e un vasto pubblico di addetti al settore ed appassionati. La manifestazione ha come intento quello di diffondere la cultura del buon bere e del buon mangiare, e quindi promuovere i valori culturali, turistici ed enogastronomici. Saranno anche esaltate le peculiarità delle strutture ricettive e dei prodotti enogastronomici pugliesi, offrendo agli espositori delle concrete opportunità di contatto con i principali Tour Operator.

\r\n

\r\nAltri due segmenti fondamentali delle attività in corso a Stettino riguardano «Quasi vero! Costumi storici per lo spettacolo» (una ricostruzione di abiti di scena dal IV al XX secolo realizzati dal laboratorio di Tecniche sartoriali per il costume dell’Accademia Belle Arti di Bari) e una presentazione di abiti da cerimonia, entrambi curate dallo scenografo Tommaso Lagattolla.

\r\n

In ultimo, nell’Istituto Culturale Zamek, si terrà il concerto «Melodie italiane. Opera, operetta e canzoni napoletane», coordinato dalla pianista e musicologa Adriana De Serio: l’artista, al pianoforte, accompagnerà i soprani Marilena Gaudio e Raffaella Montini, e il tenore Carlo Monopoli.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui