Cabtutela.it
acipocket.it

Bari è pronta ad abbracciare l’internet ad alta velocità. O per meglio dire ad “ultra velocità”, visto che la banda ultra larga progettata da Enel permetterà di scaricare contenuti a 1 gigabyte al secondo. Un progetto, intitolato “Enel open fiber” e per ora portato avanti in cinque città italiane, che inizierà a vedere la luce dal prossimo autunno.\r\n\r\nLa banda ultra larga: 1200 chilometri di fibra in città nel 2018\r\n\r\nA spiegarlo è il sindaco di Bari Antonio Decaro, che questa mattina ha visitato il primo cantiere aperto da Enel in via Madre Teresa di Calcutta. “Sono circa 1200 chilometri di rete – ha dichiarato il primo cittadino -, di cui 600 da realizzare, che permetterà alla super fibra di raggiungere oltre 120mila unità immobiliari baresi, tra case e aziende. Si tratta di un investimento di circa 40 milioni sostenuto da Enel che prevede, già nell’autunno del 2017, di raggiungere il 50 per cento della copertura totale prevista e nel 2018 la restante parte”.\r\n\r\nPer l’installazione della fibra saranno utilizzati principalmente i sottoservizi e i cavidotti già esistenti in città. Questo vuol dire che non si apriranno altri microcantieri, tranne che nei luoghi dove non sono stati fatti in precedenza lavori per la cablatura.\r\n\r\nLa volontà dell’amministrazione per il futuro è appunto quella di estendere la banda ultra larga a tutta la città, compresa la zona industriale. Un passo importante per rendere Bari davvero “smart”, ma anche un primo esempio di come saranno velocizzate in futuro le tempistiche per queste tipologie di lavori. “Oggi – ha spiegato Decaro – presentiamo anche i termini di uno schema di convenzione, approvato dalla giunta nelle scorse settimane, con cui il Comune si impegna a velocizzare procedure e autorizzazioni per tutte le imprese che vorranno realizzare sottoservizi a larga scala sul territorio cittadino”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui