Cabtutela.it
acipocket.it

I sottopassi ferroviari la sera diventano zone off-limits, sotto il controllo di bande di ragazzini incivili e di tossicodipendenti. Di mattina, invece, a regnare è la sporcizia e il degrado. A raccontare dello stato di abbandono dei tre percorsi al di sotto del livello stradale per l’attraversamento dei binari – all’altezza di via Emanuele Mola, del Parco Punta Perotti e dell’istituto Marconi – sono coloro che ogni giorno passano da queste zone per prendere il treno o per tornare a casa.\r\n\r\nL’attraversamento di via Emanuele Mola\r\n\r\nIl primo degli attraversamenti di cui siamo andati ad indagare lo stato è quello all’incrocio tra via Dieta da Bari e via Emanuele Mola. Una volta scese le scale ci si trova davanti ogni genere di rifiuti: dalle cartacce, fino ai mozziconi di sigaretta e persino residui alimentari. I gradini sono sporchi, con macchie nere che ricoprono la superficie.\r\n\r\n”Oltre allo sporco – spiega uno dei residenti – c’è il problema della sicurezza. La sera ci sentiamo in pericolo a passare, visto che non ci sono controlli. Inoltre l’ascensore funziona a singhiozzo, rendendo difficile per le persone anziane raggiungere il piano inferiore”.\r\n\r\n

\r\n\r\n \r\n\r\nLa situazione in via Ballestrero\r\n\r\nAll’altezza del Parco Punta Perotti, su via Ballestrero, si trova invece l’attraversamento ferroviario della stazione Bari parco sud. Già all’esterno si nota la sporcizia e l’incuria: una bottiglia di vetro è stata lasciata sulle scale da un passante e i muri sono ricoperti da graffiti, esattamente come i soffitti delle aree di accesso ai binari.\r\n\r\n”Di mattina la situazione è abbastanza tranquilla – commenta uno dei passanti, che prende quotidianamente il treno da questa stazione -, ma la terra diventa terra di nessuno. I ragazzi sfrecciano con i motorini nel tunnel, accedendo dalla discesa dei disabili, e rischiano di investirti se non stai attento. Poi vengono le persone a drogarsi: di prima mattina mi è capitato di trovare siringhe sporche sui gradini”. Il problema, a suo dire, sono i pochi controlli in zona, dove raramente di vede una volante della polizia o dei carabinieri.\r\n\r\n \r\n\r\nL’attraverso di Corso Sidney Sonnino\r\n\r\nL’ultimo attraversamento pedonale che visitiamo è in corso Sidney Sonnino, all’altezza dell’istituto tecnico Marconi. Qui i passanti non registrano grosse problematiche negli orari notturni, ma comunque si avverte il passaggio dei vandali nei momenti meno trafficati: la discesa dei disabili è piena di graffiti. Non se la passano bene neanche le teche sistemate dagli alunni dell’istituto Marconi, il cui contenuto è crollato con il passare del tempo o in seguito all’azione goliardica di qualche ragazzo.\r\n\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui