Cabtutela.it
acipocket.it

Uno strumento per regolare gli aiuti economici per le associazioni e gli enti di beneficenza che avviano progetti solidali a favore delle categorie più svantaggiate. È stato approvato nel pomeriggio dal Consiglio comunale il regolamento sulle linee guida per la concessione di contributi e vantaggi economici in favore di enti operanti nel settore sociale.\r\n\r\nIl bando per i progetti benefici\r\n\r\nIl documento servirà quindi a regolare quanto indicato nel bando, di prossima uscita, di selezione dei progetti solidali creati da organizzazioni di volontariato, enti di promozione sociale, onlus, enti ecclesiastici cattolici o altri enti di confessioni religiose diverse da quella cattolica riconosciute dallo Stato italiano. Unico requisito è l’avere sede operativa nel Comune di Bari.\r\n\r\nI destinatari dei progetti saranno minori, famiglie, disabili, poveri, anziani e migranti. Verranno selezionati in base numero dei destinatari, all’impatto dell’intervento sulla collettività, alla capacità di realizzare il progetto in rete con le altre agenzie territoriali e all’affidabilità del richiedente.\r\n\r\nL’assessore al Welfare Bottalico: “Un aiuto per i cittadini più vulnerabili”\r\n\r\nSull’approvazione del regolamento è intervenuta l’assessore al Welfare Francesca Bottalico. “Il documento approvato oggi – ha spiegato – permetterà all’amministrazione di concedere contributi alle diverse realtà valorizzando la specificità e la qualità dell’azione sociale e stabilendo regole certe, che saranno valide anche per i Municipi. Mi auguro che questo strumento possa favorire la creazione di reti, pubbliche e private, potenziando l’offerta dei servizi del welfare nei confronti dei cittadini più vulnerabili”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui