Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

A meno di intoppi burocratici, per la prima volta negli ultimi otto anni il progetto regionale “Diritti a scuola” partirà effettivamente a dicembre. Questa mattina è stato siglato infatti l’accordo con il ministero dell’Istruzione, e la Regione Puglia per l’avvio delle iniziative negli istituti. La buona notizia non è però solo per gli alunni delle scuole elementari, medie e – novità di quest’anno – dell’infanzia, ma anche per i docenti.\r\n\r\nIl piano assunzioni per i docenti\r\n\r\nAl centro del progetto “Diritti a scuola” c’è anche un piano straordinario a partire da questo mese di assunzione dei docenti da impiegare negli istituti che si prenoteranno per le iniziative didattiche. “La macchina regionale – ha spiegato in una nota l’assessore regionale all’Istruzione Sebastiano Leo – sta già lavorando a ritmi serrati per consentire l’avvio del progetto, con la contrattualizzazione del personale, entro la fine del mese corrente. Inoltre al personale docente e al personale Ata impegnato nelle attività progettuali di Diritti a Scuola 2016-2017, sarà valutato il servizio ai fini dell’attribuzione del punteggio”.\r\n\r\nCome per lo scorso anno il progetto è stato finanziato con fondi europei, per la precisione con 30 milioni di euro transitati dai fondi Fesr – Fse. Attraverso questa iniziativa la Regione sta combattendo il fenomeno dell’abbandono scolastico, con il tasso di dispersione che si è ridotto del due per cento negli ultimi cinque anni.\r\n\r\nI progetti per gli studenti \r\n\r\nGli alunni degli istituti avranno a disposizione così ore aggiuntive di lezione per l’insegnamento della lingua straniera, oltre al sostegno didattico in diverse materie, tra cui italiano, matematica e quelle tecnico professionali. Confermato per l’ottava edizione del progetto anche lo sportello rivolto agli studenti a rischio emarginazione e alle loro famiglie, con psicologi professionisti a loro disposizione. Gli specialisti daranno anche supporto per tematiche di mediazione interculturale, di sensibilizzazione sulle tematiche della cittadinanza attiva e della legalità e di orientamento ai percorsi di alternanza scuola-lavoro.\r\n\r\nI sindacati: “Attendiamo il riconoscimento integrale da parte del Ministero per i punteggi”\r\n\r\nSe da un lato arrivano pareri positivi sul progetto da parte della Regione, i sindacati sono meno ottimisti e aspettano di ricevere una conferma dal Miur sul riconoscimento dei punteggi per i docenti promesso dall’assessore Leo. “Al momento non c’è niente di concreto – spiega il segretario regionale della Cisl scuola Roberto Calienno -, attendiamo di leggere l’accordo per essere certi che il riconoscimento delle ore sia integrale”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui