Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Primo test questa mattina per i frangiflutti, quelli sistemati anche sotto il livello dell’acqua, per verificare la tenuta in occasione di mareggiate o di forte vento. Oggi la ditta che si sta occupando degli interventi di ristrutturazione del lungomare IX maggio ha cominciato a rimuovere i massi sistemati a protezione delle opere a terra (il lungomare vero e proprio per intenderci), liberando quindi la visuale e facendo scorgere un primo accenno di spiaggia che sarà realizzata nei prossimi mesi.\r\n\r\nGli interventi sui frangiflutti termineranno entro febbraio. Contemporaneamente si procederà ai lavori a terra: dalla sistemazione degli arbusti ai lampioni fino alla conclusione della piazza centrale dove saranno ospitati locali commerciali.\r\n\r\n”Quello di oggi – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – è un primo passo verso la conclusione delle opere a mare. I massi saranno eliminati lungo tutta la costa, appena termineranno tutti i frangiflutti. A febbraio avremo poi contezza sui tempi di conclusione dell’intero intervento, ma abbiamo preso un impegno: quello di restituire il lungomare per l’estate”.\r\n\r\nL’ultimo passo sarà proprio la realizzazione delle quattro spiagge, due di sabbia e due di ciottoli, un intervento che però richiederà non troppo tempo, secondo i calcoli dell’impresa e dell’amministrazione comunale.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui