Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

1,8 milioni di sfollati e 100.000 deceduti in una guerra durata tre anni alla fine della quale venne decretata la dissoluzione della Jugoslavia. 14 dicembre 1995 la data che segna la fine di questo sanguinoso e complesso scontro con gli accordi di Dyton, formalizzati a Parigi, firmati da Slobodan Milošević, presidente della Serbia, il presidente croato Franjo Tuđman e il presidente della Bosnia ed Erzegovina Alija Izetbegović. Nacquero così gli stati indipendenti di Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Serbia e Montenegro.\r\n\r\nBih Dayton EnLa struttura degli accordi deriva dal modello libanese di divisione dei poteri. Uno stato frammentato composto dalla Federazione croato-musulmana (Bosniaci musulmani, croati e serbi) con il 51% del territorio e nella Republika Srpska (Rsb, Repubblica serba di Bosnia) che ne detiene il 49%. Terminò così, con la firma di questo accordo, la guerra civile nell’attuale “ex Jugoslavia”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui