Cabtutela.it
acipocket.it

Italo Marchioni, un italiano immigrato negli Stati Uniti nel 1895, con un tipico carrettino vendeva gelati e sorbetti a New York. Tuttavia per servirli utilizzava bicchieri di vetro e questo, a lungo andare, risultava poco conveniente sia perché spesso i clienti rompevano i contenitori causandogli perdite economiche, sia perché era costretto a lavare velocemente i bicchierini per poterli riutilizzare. Di qui l’idea dapprima di realizzare dei contenitori di carta a forma di cono e successivamente l’idea che segnò la svolta: dei coni di wafer, che potessero sia contenere il gelato, sia essere mangiati. Così, il 13 dicembre del 1903, brevettò la sua invenzione (brevetto Nr. 746971) che rivoluzionò per sempre il modo di gustare un buon gelato.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui