L’Amiu rinnova i suoi mezzi. Sono pronti ad essere utilizzati i 16 compattatori a carico posteriore e i due lava-cassonetti, acquistati con una spesa di circa 2 milioni e 200mila euro, che saranno attivati entro la prima metà di gennaio. Questa mattina hanno effettuato un sopralluogo al deposito dove attualmente si trovano i mezzi l’assessore all’Ambiente di Bari Pietro Petruzzelli e il presidente dell’Amiu Puglia Gianfranco Grandaliano.\r\n\r\nPetruzzelli: “Potenzieremo i servizi di raccolta e di lavaggio”\r\n\r\n”I mezzi – ha spiegato l’assessore Petruzzelli – consentiranno di potenziare il servizio di raccolta differenziata in tutta la città, evitando, allo stesso tempo, i disservizi causati dal malfunzionamento dei mezzi precedentemente in dotazione ad Amiu. Ce la stiamo mettendo tutta, investendo quanto più possibile, per migliorare la raccolta dei rifiuti nella nostra città: da un paio di mesi abbiamo incrementato i turni di raccolta della plastica, stiamo definendo la partenza della raccolta porta a porta e ora, con questo nuovo parco mezzi, saremo in grado di elevare ulteriormente la qualità del servizio”. L’amministrazione prevede anche di potenziare il servizio di lavaggio delle strade con l’ausilio dei nuovi lava – cassonetti. Un’operazione che però, avverte l’assessore, prevede anche la collaborazione dei cittadini, che troppo spesso lasciano i rifiuti sui marciapiedi e sulle strade.\r\n\r\nGrandaliano: “Affronteremo con più tranquillità il servizio porta a porta”\r\n\r\nSoddisfazione per il rinnovo del parco mezzi anche del presidente dell’Amiu Puglia Gianfranco Grandaliano. “Avere a disposizione un parco mezzi all’avanguardia – ha commentato -, grazie al lavoro del Comune di Bari, ci permetterà non solo di migliorare gli attuali turni di raccolta, ma anche di affrontare con maggiore tranquillità il servizio porta a porta. Ripetiamo da tempo che aumentare la raccolta differenziata è importantissima non solo per una questione igienica e di rispetto dell’ambiente, ma anche per evitare i maggiori costi di discarica”. Grandaliano ha poi confermato che le percentuali della raccolta differenziata sono cresciute negli ultimi due anni e sono tra le più alte del sud Italia.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here