Cabtutela.it

Il Comune di Bari si prepara a predisporre l’ordinanza anti botti: dal 24 dicembre al primo gennaio sarà vietata la vendita e l’utilizzo di qualsiasi fuoco d’artificio sia su suolo pubblico che privato. I trasgressori rischiano sanzioni e denunce penali. L’anno scorso il sindaco Antonio Decaro lanciò un appello ai cittadini affinché filmassero i responsabili dei botti. Ma come ogni anno quell’ordinanza e lo stesso appello caddero nel vuoto e in tutti i quartieri di Bari ci furono fuochi ovunque.\r\n\r\nL’operazione preventiva della polizia\r\n\r\nQuest’anno la polizia ha deciso di svolgere una serie di incontri nelle scuole e nelle parrocchie proprio per fare capire ai più piccoli (sono i ragazzini tra i 10 e i 14 anni i più colpiti dai botti) la pericolosità di questi congegni, soprattutto quelli illegali. L’ultimo incontro si terrà lunedì mattina al Redentore, nel Libertà.\r\nSaranno presenti gli artificieri  in servizio a Bari che parleranno dei danni che possono causare le esplosioni e mostreranno ai ragazzi la tipologia d’intervento e i mezzi in dotazione utilizzati in caso di presenza di presunti ordigni.\r\n\r\nI botti pericolosi\r\n\r\nL’utilizzo di artifizi pirotecnici del genere illegale, contenenti solitamente una miscela esplosiva, realizzata con clorato e/o perclorato di potassio con l’aggiunta di alluminio, a causa della loro elevata potenza può generare danni irreparabili quali la perdita totale di arti, dell’udito e della vista. In varie operazioni di Polizia i sequestri dei fuochi illegali, eseguiti dai poliziotti, hanno dimostrato che gli involucri sono generalmente di plastica, circostanza questa che li rende ancora più pericolosi ed equiparabili ad una bomba da guerra, a causa della frammentazione di impercettibili schegge.\r\nInoltre, un ulteriore rischio deriva dall’uso di botti prodotti in Oriente e venduti a basso costo e senza etichette, che hanno in passato prodotto esplosioni anticipate.\r\nLa vendita di artifizi conosciuti con i nomi di “Pallone di Maradona, Bomba Osama Bin Laden, Zeuss e Kamikaze” è assolutamente vietata, come le bombe carta più diffuse, che possono causare gravi ustioni, perdita di arti o persino della vita, queste sono comunemente chiamate: la Cipolla (contenente 125 gr circa di materiale esplodente), la Mezza Botta (contenente 45 gr circa di materiale esplodente) e il Track (contenente 6 gr circa di materiale esplodente).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui