Numeri e statistiche per confermare la bontà del progetto tattico di Stefano Colantuono: il Bari, con il nuovo tecnico in panchina ha raccolto finora 11 punti in sei partite. La media è 1,83 punti grazie a 3 vittorie, 2 pareggi e lo stop al Bentegodi contro il Verona. Non è un caso che ora la squadra abbia agguantato la zona play-off, e possa consolidare questo posizionamento con due partite non impossibili, ad Ascoli e con la Spal.\r\n\r\nI numeri di Stellone\r\n\r\nCon l’ex allenatore del Frosinone alla guida, i pugliesi, invece annaspavano: in 13 partite la media era stata solo 1,23 punti a gara.\r\n\r\nIl cambio di passo\r\n\r\nDuttilità tattica, maggiorare carica motivazionale trasmessa ai giocatori, rilancio di elementi poco utilizzati nell’avvio di stagione: Colantuono sembra aver trovato le chiavi per entrare nella mente del gruppo, trasmettendo energie e consegne poi rispettate in campo. Il Bari adesso ragiona da squadra, ha la temperanza delle formazioni di serie B, lotta su ogni pallone ed è in grado di ottenere risultati sorprendenti anche affrontando emergenze vere per infortuni e squalifiche.\r\n\r\n

N
De Luca e Maniero a Perugia
\r\n\r\nIl nodo Maniero\r\n\r\nNel nuovo corso non brilla Maniero. Il bomber campano sta vivendo una stagione in salita. Sul piano fisico ha avuto difficoltà nei mesi scorsi, ora – pur stando bene – non riesce a incidere. Dal pieno recupero del centravanti dipende però la possibilità che il Bari conservi una dimensione da squadra che può lottare per i play off finali. Senza un realizzatore prolifico e costante, qualsiasi sogno promozione diventa una chimera.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here