Cabtutela.it

Tredici feriti, un 16enne rischia persino l’amputazione della mano. E’ il bilancio della questura di Bari delle persone che, nella provincia di Bari e della Bat, hanno riportato lesioni in seguito allo scoppio di botti e petardi. Cinque i feriti più gravi, in prognosi riservata, ricoverati al Policlinico di Bari. Tra questi due 25enni albanesi e un 16enne che ha riportato ferite agli arti. Tre le persone denunciate dalla questura di Bari, che ha sequestrato mezzo quintale di botti. I vigili del fuoco hanno eseguito 68 interventi nel corso della notte in tutta la Puglia.\r\n\r\nIeri al concertone in piazza della Libertà, a Bari, erano presenti circa 110mila persone, contro le 60-70mila previste. Tutto è filato liscio, le misure di sicurezza decise da prefettura e questura hanno funzionato. Non si può dire la stessa cosa dell’ordinanza del sindaco Decaro che proibiva l’uso dei botti: in tutti o quasi i rioni, dopo la mezzanotte, sembrava di essere in una zona di guerra.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui