Cabtutela.it
acipocket.it

“Anche in Puglia stiamo verificando disagio in alcune comunità per i disservizi del sistema postale. Questo crea difficoltà soprattutto nei piccoli centri dove l’Ufficio postale rappresenta un vero e proprio presidio dello Stato. Importante l’azione di presidio che Anci sta svolgendo da tempo sulla questione, positiva anche l’iniziativa promossa da Agcom per arrivare ad un nuovo confronto con Poste e Governo e per procedere ad potenziamento della rete postale nelle aree interne che consenta di mantenere un servizio essenziale per i cittadini”: questa la presa di posizione del presidente Anci Puglia, il senatore Luigi Perrone.

Prosegue l’azione dell’Anci a tutela del servizio postale che riveste una funzione di “presidio” in particolare nei piccoli Comuni e nelle Aree montane e interne che rappresentano oltre il 60% del Paese. L’Agcom ha deliberato l’avvio in questi giorni di un monitoraggio su ogni eventuale disservizio che i Sindaci dei Comuni interessati dovessero rilevare (elenco Comuni al link https://www.poste.it/manovra-2015-recapito-giorni-alterni.html ) sulla terza fase del modello di recapito a giorni alterni degli invii postali. Le segnalazioni possono essere inviate tramite la seguente casella di Posta Elettronica Certificata recapitogiornialterni@cert.agcom.it.

“E’ fondamentale continuare a monitorare ogni eventuale disservizio, evitare le chiusure o la riduzione degli orari degli uffici postali, risolvere il problema specifico della consegna della corrispondenza a giorni alterni, segnalare a Poste ed alle autorità competenti anche le singole problematiche che i Sindaci ci riportano e dovute a volte al malfunzionamento di un singolo ufficio postale”: queste le dichiarazioni di Massimo Castelli, delegato nazionale ANCI Piccoli Comuni.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui