Cabtutela.it

Cinquantamila euro e 202 nuovi stalli commerciali per Japigia e Carbonara. Così il Comune di Bari investe sui mercati rionali, che resistono – nonostante la concorrenza dei grandi ipermercati e degli organizzatissimi centri commerciali – nelle zone più popolari della città.

Se da una parte i 50mila previsti per il mercato “San Pio da Pietralcina”, in via Caldarola, saranno usati per riparare i solai danneggiati dal maltempo, dall’altra – in via Vaccarella a Carbonara – sarà pubblicato un nuovo bando per l’assegnazione degli spazi nel “mercato delle pulci” 2017. Il mercato, che è diventato negli ultimi due anni una fonte di reddito per gli abitanti del quartiere, si svolgerà ogni prima e ogni terza domenica del mese. “Vogliamo assegnare gli stalli inutilizzati e rinnovare tutte le concessioni in modo da assicurare la massima trasparenza e legalità del lavoro degli hobbisti che occupano l’area – spiega l’assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone – anche perché il numero degli interessati a partecipare al mercatino è in crescita. Questo è l’esempio di come l’emersione da una condizione di illegalità per tanti operatori possa rappresentare un’occasione di lavoro nel rispetto delle regole e con i vantaggi di avere le garanzie e le tutele fornite dalla pubblica amministrazione per l’occupazione legittima dell’area”.

“Con piccoli e grandi interventi, stiamo provando a dare risposte alle esigenze degli operatori mercatali – conclude – con i quali, in questi mesi, abbiamo condiviso il piano degli interventi di riqualificazione di tutte le aree e le strutture presenti in città”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui