Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Una fiaccolata per dire no alla pedofilia e allo sfruttamento dei bimbi.  La manifestazione è  promossa dal comitato provinciale Unicef Bari e dall’associazione di volontariato Seconda Mamma per il  25 marzo a Bari nelle aree del San Nicola. “Non possiamo più assistere né accettare che i bambini e le bambine siano usati e venduti! – affermano Michele Corriero, presidente del Comitato Unicef Bari e Silvia Russo Frattasi, presidente Seconda Mamma – Siamo davvero sconvolti per quello che abbiamo visto. Siamo sconvolti perché quegli Orchi esistono e sono proprio accanto a noi. Siamo genitori, mamme e papà di bambini dell’età dei piccoli violentati e privati della spensieratezza. Derubati di ciò che per i nostri figli è scontato: la protezione. Questa volta abbiamo toccato il fondo e vogliamo urlare a tutti che noi non ci stiamo. Bari non ci sta. Bari non è questa. Bari vuole i nomi. Abbiamo diritto di sapere. Abbiamo il diritto di poter difendere i nostri bambini e far sì che tutto questo non accada mai più”. All’evento ha aderito anche la fondazione Tatarella.
La fiaccolata partirà alle 18:30 dal campo dell’antistadio per terminare nelle campagne limitrofe. Per partecipare basta presentarsi entro le 18, vestirsi di nero e portare una candela.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui