Cabtutela.it
acipocket.it

Due scosse di terremoto di magnitudo 2.8 e 3.4 sono state registrate sabato sera a distanza di pochissimi minuti l’una dall’altra a 47 chilometri da Foggia e a 45 chilometri da Benevento, a cavallo di Puglia e Campania e che interessa anche alcuni comuni in provincia di Campobasso, Molise. L’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha localizzato l’epicentro dei due eventi a San Marco la Catola, Comune nel foggiano, a una profondità compresa tra i 19 e i 29 chilometri.

La scossa più forte di magnitudo 3.4 con epicentro a San Marco La Catola, è stato avvertito anche a Volturara Appula, Celenza Valfortore, Carlantino, Motta Montecorvino, Volturino, Pietramontecorvino, Alberona, Castelnuovo della Daunia, Casalvecchio di Puglia, Casalnuovo Monterotaro, Roseto Valfortore e nei conuni limitrofi della province di Benevento e Campobasso. La scossa, a una profondità di 29 chilometri, alle 22.57. Il terremoto era stato preceduto da una scossa di magnitudo 2.8 alle 22.4.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui