Cabtutela.it
Aproli

Il Tribunale di Trani ha assolto dall’accusa di manipolazione del mercato 5 tra analisti e manager di Standard & Poor’s e la stessa società di rating. La procura aveva chiesto la condanna a due anni per Deven Sharma, all’epoca dei fatti presidente mondiale di S&P; a 3 anni ciascuno per Yann Le Pallec, responsabile per l’Europa, e per gli analisti del debito sovrano Eileen Zhang, Franklin Crawford Gill e Moritz Kraemer. Per S&P era stata chiesta la condanna alla sanzione di 4,6 milioni.

Il Tribunale di Trani ha assolto ‘perché il fatto non sussiste’ dall’accusa di manipolazione del mercato David Michael Willmoth Riley, all’epoca dei fatti capo rating sovrano della sede londinese dell’agenzia di rating Fitch. L’accusa aveva chiesto la condanna dell’imputato a 9 mesi di reclusione.

La decisione di oggi conferma in modo inequivocabile come in tutti questi anni la società sia stata oggetto di illazioni fantasiose. Finalmente è stata resa giustizia alla società e a ognuna delle persone che quotidianamente lavorano con onestà e competenza professionale”, afferma Standard & Poor’s in una nota dopo l’assoluzione della società e di cinque suoi tra analisti e manager a Trani.

“Grande soddisfazione per la sentenza di assoluzione e felicità, in particolare, per l’imputato David Riley e per la società Fitch che hanno visto riconosciuta dal Tribunale in termini assoluti l’infondatezza dell’addebito”, affermano in una dichiarazione i difensori di Riley, avv. Marco Calleri e Andrea Rossetti, dello studio Mucciarelli, dopo l’assoluzione dell’analista di Fitch con la formula più ampia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui