Bari, Emiliano contro i centri commerciali: “Rispettate i lavoratori, il 25 aprile e il primo maggio restate chiusi”

Il governatore pugliese, dopo le polemiche scoppiate a Pasqua e lo sciopero indetto dai sindacati ma che non ha avuto successo, ha lanciato una sorta di appello e ha convocato sindacati e datori di lavoro

7746
Michele Emiliano
Michele Emiliano

Michele Emiliano contro i grandi centri commerciali. Il governatore pugliese, dopo le polemiche scoppiate a Pasqua e lo sciopero indetto dai sindacati ma che non ha avuto successo, ha lanciato una sorta di appello: “Restate chiusi almeno il 25 aprile e il primo maggio”, è l’invito rivolto a commercianti.

“La festivitĂ  della Liberazione e quella del lavoro – dice Emiliano – hanno un valore ancora così alto e profondo. Alla luce della mobilitazione dei lavoratori e delle lavoratrici della grande distribuzione contro le aperture commerciali nei giorni festivi e le iniziative sindacali messe in campo negli ultimi giorni – osserva il governatore – la Regione Puglia intende convocare le parti per ricercare una soluzione condivisa volta alla tutela della conciliazione dei tempi di casa e di lavoro del  personale occupato nelle predette giornate, oltre che a restituire l’importanza alle festivitĂ .

Le festivitĂ  nazionali, quelle religiose e la chiusura domenicale dovrebbero essere godute da tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori. Pertanto – conclude Emiliano – accogliamo la richiesta delle organizzazioni sindacali a iniziare un confronto sul tema, convocando a breve un tavolo di concertazione alla presenza di tutte le associazioni datoriali”.

Ti potrebbero interessare...


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here