Cabtutela.it
acipocket.it

Un intero condominio, in via dei Mille, nel rione San Pasquale di Bari è senza acqua. Oltre 100 famiglie vivono da quasi una settimana in condizioni precarie, costrette a rifornirsi di bottiglie di acqua per poter cucinare e per lavarsi. Secondo quanto ricostruito dal consigliere regionale Filippo Melchiorre, l’erogazione dell’acqua sarebbe stata interrotta perché ci sarebbero alcune famiglie morose. “Un episodio gravissimo in un paese civile”, attacca Melchiorre.

Nella palazzina ci sono bambini, anziani e disabili che “per colpa di pochi” stanno vivendo in condizioni pessime. “Un fatto inaccettabile in un Paese civile – dice ancora il consigliere comunale – passato sotto silenzio nell’indifferenza delle istituzioni. Certamente l’acqua pubblica si paga, ma prima di sospendere l’erogazione a tutti, qualcuno si è posto il problema se, tra questi, ci fossero persone non autosufficienti come anziani o disabili, incapaci di procurasi le taniche di acqua da soli? Il mio appello è all’Arca Puglia, all’Aqp e al sindaco Antonio Decaro affinché si trovi al più presto una soluzione. Nel frattempo i servizi sociali comunali potrebbero monitorare e fornire aiuto nei confronti  delle situazioni più delicate”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui