Cabtutela.it
acipocket.it

Nel quartiere Japigia, la polizia ha individuato alcuni prefabbricati abusivi utilizzati dalla criminalità organizzata. I poliziotti della squadra mobile e della scientifica e alle unità cinofile, hanno perquisito quattro abitazioni e parti comuni dei rispettivi palazzi e ispezionato  due intere aree condominiali delle palazzine popolari ubicate in via Guglielmo Appulo, nel cuore del cosiddetto quadrilatero.

Nel corso delle ispezioni sono stati trovati quattro manufatti prefabbricati, tre in lamiera, apparentemente classificabili come comuni box auto, e uno in muratura, dotati di botole nascoste che, attraverso veri e propri condotti di fuga, consentivano il passaggio pedonale tra le aree delle palazzine popolari attigue. In particolare, uno dei manufatti in lamiera era dotato di uno spioncino di osservazione con vetro antiproiettile mentre, il manufatto in muratura, assicurato da una porta blindata, era dotato di una botola in ferro,  celata dietro una finta finestra; a guardia dell’area di quest’ultimo manufatto vi erano due cani rottweiler.

In base alle indagini, i manufatti costituivano la copertura per veri e propri covi, dotati di vie di fuga occulte, utili in caso di intervento delle forze di polizia, che si ritiene siano stati utilizzati da esponenti della criminalità organizzata anche per riunirsi e pianificare attività illecite.

I proprietari dei quattro manufatti sono stati denunciati per invasione di terreni ed edifici, nonché per la violazione alle norme urbanistico – edilizie. Sono state già avviate le pratiche per la demolizione dei manufatti abusivi.
Nel corso delle perquisizioni domiciliari inoltre, nel vano caldaie di uno degli immobili interessati, grazie al fiuto di uno dei cani antidroga utilizzati durante i controlli,  è stato rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti un involucro in cellophane contenente circa 10 grammi di marijuana.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui