Dopo le proteste dei genitori e con enorme ritardo, oggi il Comune ha annunciato che sono state pubblicate le graduatorie provvisorie dei nuovi iscritti agli asili nido comunali per l’anno educativo 2017/2018.

Gli elenchi sono consultabili negli uffici della ripartizione Politiche educative, in via Venezia 41, negli asili pubblici oppure consultando il sito internet del Comune di Bari, nella sezione Bandi e concorsi. Le famiglie escluse potranno presentare ricorso entro venerdì 8 settembre, l’esito si conoscerà il 12 settembre. Quindi, tempi stretti, ma molte mamme hanno già annunciato che presenteranno ricorso. Non solo: la consigliera comunale, Irma Melini, ha chiesto di sospendere con urgenza le graduatorie. Motivo? Gli uffici comunali, venerdì scorso, avrebbero chiesto, senza usare la pec, ad alcune famiglie una integrazione alla documentazione presentata. “Successivamente – scrive Melini – sembrerebbe che la stessa Ripartizione non abbia potuto visionare, per un problema di ricezione delle mail, la documentazione aggiuntiva ricevuta e che, quindi, abbia pubblicato la graduatoria con possibili errori di attribuzione del punteggio”.

Sulla tempistica dei servizi quest’anno si sono accumulati ritardi così pesanti da mandare in tilt qualsiasi piano lavoro delle mamme e dei papà. Il bando per l’accesso agli asili nido è stato pubblicato a metà giugno con scadenza a luglio.

Le domande sono arrivate, con numeri anche elevati: 570 domande su 295 posti liberi a fronte delle 450 richieste del 2016 su 295 posti disponibili. Per un totale quindi di 120 famiglie in più che hanno deciso di iscrivere i piccoli nelle strutture comunali e di 275 bimbi in lista di attesa. Molti genitori, però, sono stati costretti a rivolgersi al privato per colpa dei tempi biblici per stilare le graduatorie; il rischio, altrimenti, sarebbero stato quello di restare fuori dalle graduatorie delle strutture pubbliche e non avere più il tempo di iscrivere il proprio figlio o figlia agli asili privati.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here