Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

I carabinieri di Putignano hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Bari, un 63enne di Triggiano, responsabile di due furti aggravati commessi in danno di anziani.

Le indagini coordinate dal sostituto procuratore Manfredi Dini Ciacci sono iniziate il 22 dicembre 2016, quando una signora 83enne di Putignano ha denunciato che, nell’androne della propria abitazione, era stata avvicinata da un signore distinto nel portamento il quale, dopo averle chiesto un’ informazione, con una mossa fulminea, era riuscito a sottrarle dall’interno della borsa una busta con 700 euro. La somma era stata prelevata da una banca vicina. Nel corso delle indagini i militari hanno riscontrato che il “modus operandi” era analogo a un altro episodio accaduto a Conversano il 4 febbraio 2017, ai danni di un 85enneche, all’interno di una tabaccheria, era stato avvicinato alle spalle da un individuo il quale, con destrezza, gli aveva sfilato dalla tasca del giubbotto l’inter pensione prelevata poco prima dall’ufficio postale, per una somma di 1.300 euro.

I successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che l’autore dei due furti era la stessa persona. Si trattava di un uomo apparentemente insospettabile e dal portamento distinto, vestito con un loden color cammello. Dpo aver scelto la vittima, adocchiata al momento del prelievo di danaro all’interno di una banca o un ufficio postale, la seguiva e, cogliendo l’attimo più favorevole, metteva a segno il colpo senza troppi scrupoli. Le prove e i numerosi trascorsi specifici hanno permesso di risalire al 63enne, ora gli arresti domiciliari. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri per accertare se l’arrestato si è reso responsabile di analoghi delitti commessi in danno di anziani anche in altri comuni


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui