Tre milioni di euro per la ristrutturazione delle aule dell’Università Aldo Moro di Bari. A deciderlo oggi il senato accademico, dopo le pressanti richieste degli studenti, stanchi di dover fare lezione (soprattutto a Lingue e Medicina) in spazi sovraffollati o senza adeguate strumentazioni. Soddisfatti gli studenti delle associazioni Link e Up che però chiedono interventi più rapidi, perché i disagi vanno risolti al più presto.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

“La situazione ormai insostenibile delle aule presso la Scuola di Medicina deve necessariamente prevedere un piano ben strutturato per il futuro – spiega Martina Tarantini, senatrice di Up –  che si configuri con la costruzione di un cubo didattico (come anticipato a Borderline24 dal preside Loreto Gesualdo) interamente dedicato alle lezioni e quindi agli studenti, ma non si deve dimenticare che ad oggi tantissimi studenti della Scuola scoprono la mattina stessa di non avere un’aula adatta a tali scopi. Pertanto è necessario in assoluto un censimento di tutti gli spazi esistenti e una loro rivalutazione per risolvere al più presto questa situazione”.

I professori della Scuola di Medicina hanno condiviso le perplessità degli studenti.

“Dopo le denunce portate da più corsi di studio – aggiungono i ragazzi di Link –  da Lingue a Medicina, sono stati stanziati dei fondi per l’emergenza spazi del nostro Ateneo. Un piccolo passo per l’attuazione delle richieste sottoscritte da centinaia di studenti: continueremo a chiedere e controllare negli organi che questi finanziamenti vengano usati in maniera mirata per rispondere realmente ai bisogni degli studenti e delle studentesse. Senza spazi adeguati il diritto allo studio non è garantito”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here